Cittadella e città: il tricolore per l’Italia. In memoria di Guido Ratti

Il progetto “L’altro Piemonte per la Costituzione e per l’Italia 1821-2021” ha avuto il primo evento di presentazione il 10 marzo 2021 a Palatium Vetus.  Ideato da Guido Ratti, il progetto intende approfondire gli aspetti extraregionali dei moti del 1821, importantissimi per la storia generale e per la storia locale: il moto piemontese è partito dalla Cittadella e Alessandria in tutta la fase risorgimentale, sino al 1859, ha avuto un ruolo nodale.

Dopo l’incontro di marzo, il perdurare della pandemia aveva rallentato il proseguimento dei lavori, rinviati a tempi in cui fosse possibile svolgere gli incontri di studio in presenza. Alla fine di settembre la scomparsa di Guido Ratti.  

L’ Isral, ente capofila del progetto, ha maturato la convinzione, con la Società di Storia Arte e Archeologia e gli altri sostenitori del progetto, dell’importanza di proseguire, verosimilmente solo in parte, il percorso iniziato il 10 marzo scorso.

 Grazie al supporto della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, il prossimo 26 novembre avrà luogo la prima sessione scientifica prevista dal progetto: Cittadella e città: il tricolore per l’Italia. In memoria di Guido Ratti, che si terrà nella Sala del Broletto della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, il luogo in cui il professor Ratti ha tenuto il suo ultimo intervento pubblico.

Il convegno vedrà la partecipazione di studiose e studiosi dell’Istituto per la storia della resistenza e della società contemporanea in provincia di Alessandria, della Società di Storia Arte e Archeologia delle province di Alessandria e Asti, dell’Università della Val d’Aosta, dell’Università e del Politecnico di Torino.

“La Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria – afferma il presidente, notaio Luciano Mariano – ha voluto mantenere il suo impegno e il 26 novembre prossimo ospiterà la prima sessione scientifica del convegno “Cittadella e città: il tricolore per l’Italia” un progetto avviato oltre un anno fa con la collaborazione fattiva di Guido Ratti, lo storico alessandrino, recentemente scomparso, al quale l’evento è stato dedicato. L’importanza della celebrazione, avviata nel marzo scorso, in occasione del Bicentenario dei Moti del 1821, aveva richiamato anche l’attenzione del Presidente della Repubblica che si era espresso con parole di sprone invitando ad approfondire questa pagina di storia che ha contribuito a realizzare l’unità d’Italia e che può rappresentare un esempio nella costruzione di un’Europa unita e solidale. La giornata di studi vedrà la partecipazione di qualificati esperti provenienti dagli atenei di Piemonte e Valle d’Aosta, secondo il programma redatto da Guido Ratti e dai validi collaboratori che hanno voluto portare a termine questa scommessa. Sono certo che il contributo storico e scientifico che emergerà da questo convegno rappresenterà una importante testimonianza per gli anni a venire e un attestato di riconoscenza nei confronti dell’impegno intellettuale di Guido. Grazie a tutti per la partecipazione e buon lavoro”.

Alessandria1821.it – Associazione Amici del Plana – CF: 96022270068 © 2018. All Rights Reserved

Privacy Policy / Terms of Use